Cambiare Lavoro? Si o No?

cambiare lavoro si o no?

In questo periodo molti se lo chiedono: Cambiare lavoro si o no?

Immaginati la scena di te che esponi questa ipotesi ai tuoi genitori oppure amici, cosa vedi nelle loro facce? Niente di incoraggiante è rassicurante, giusto?

Paura che tu stessa hai nel fare questo passo perché come si dice, si sa quel che si lascia ma non quel che si trova….

….fregatene.

Prendi carta è penna e scrivi nero su bianco i motivi che ti spingono a cambiare lavoro e quelli a non cambiare.

Leggibili..
…..rileggili …

E pensa a ciò che vuoi.

Chiediti cosa ti potrebbe dare la soddisfazione, non solo economica, che tanto desideri? Quale è la motivazione che ti spinge a metterti in discussione?

La risposta non piacerà a mamma e papà che ti diranno di tenerti stretto il lavoro che hai, che tanto “ti abitui a stare lì”, ma Cambiare lavoro è sempre una decisione che devi affrontare tu.

Sappi che Ci Sono anche opportunità che ti permettono di fare questo passo in modo graduale, decidendo di iniziare un attività nel tempo libero, finché non ti crei qualcosa di sicuro che ti possa permettere di fare questo passo.

Alternativa da non escludere.

Pensa a Giusy Ferreri, che aveva il suo contratto a tempo indeterminato come cassiera in un supermercato ma non si è accontentata, ha sempre cercato di fare la cantante a serate, eventi e matrimoni. Ma È nel 2008 quando partecipa come concorrente ad X-Factor, Vincendolo che inizia il suo successo.

Pensi che non avesse anche lei timore di sbagliare? Di fare il passo più lungo della gamba? Ma non ha mai smesso di credere nella sua più grande Passione fin da piccola.

Successo per l’ora nota cantautrice italiana con oltre 1milione 805.000 copie vendute, tanti i premi con svariati dischi d’oro, di platino, multiplatino e con riconoscimenti del suo talento sia in Italia che nel mondo.

Abbi anche tu la forza, di fare ciò che realmente vuoi nonostante le prime difficoltà che troverai inevitabilmente, e di non mollare.

ALTRIMENTI, le parole che ti aspettano sarà il solito “Te l’avevo detto”.

Al tuo successo.